DATA LAB: L’ARTE NEI NUMERI. I DATI A SCUOLA TRA ARTE, SCIENZA ED EMOZIONI

Scienze e tecnologie, Matematica e fisica, Umanistico, Altro

Il corso è a pagamento -> Quota di partecipazione 100€

La nuova proposta formativa per insegnanti del progetto BOOM, punto di riferimento dove formazione, innovazione, imprenditoria si incontrano e si contaminano per generare nuove opportunità di crescita e favorire uno scambio continuo di know how, grazie alla partnership tra Fondazione Golinelli e CRIF.

Corso di ambito STEAM che propone spunti attorno all'analisi e all’utilizzo dei dati per sviluppare attività didattiche di cittadinanza digitale su temi quali ambiente e sostenibilità, povertà e stili di vita, crimini e diritti. 

L’uso dei dati a scuola favorisce tra i ragazzi l’attitudine alla collaborazione e al pensiero critico, basato sulle competenze di interpretazione e comunicazione di dati, grafici e modelli. Allo stesso tempo permette di lavorare sulla creatività, di integrare arti, scienze e tecnologie per produrre artefatti digitali e affrontare temi complessi in un’ottica transdisciplinare. 

Il percorso è progettato per essere altamente interattivo ed esperienziale, consentendo di consolidare competenze tecniche, progettuali, ideative. Alle dirette sono collegate esercitazioni asincrone, supportate da tutorial e materiali di riferimento che permettono sia di consolidare le conoscenze tecniche e progettuali che di adattarle a temi di interesse personale o didattico. Ampio spazio è dedicato anche alla rielaborazione delle esperienze in chiave didattica.

Obiettivi

  • Fornire strumenti e metodologie di base per trovare, organizzare e interpretare dati, da utilizzare come risorse educative digitali
  • Fornire le competenze e i riferimenti per leggere criticamente e produrre grafici e storie basate su dati di interesse pubblico e sociale
  • Stimolare la progettazione di attività didattiche che, attraverso i dati, favoriscano tra i ragazzi l’attitudine alla collaborazione e all’analisi critica, avvicinandoli a temi di interesse pubblico e sociale portandoli ad avere un atteggiamento attivo e di partecipazione civica.

Programma

Giovedì 10 novembre 2022 ore 15>18. Interpretare e raccontare la realtà con i dati

A partire dall’esperienza personale, artistica e professionale di Giorgia Lupi, l’appuntamento di apertura ha lo scopo di fornire un quadro comune di riferimento sul valore dei dati per capire, interpretare e raccontare la realtà, anche con modalità creative. Gli esempi presentati e le attività di workshop consentono di introdurre un comune framework didattico all’interno del quale immaginare le attività con gli studenti.

Giovedì 17 novembre 2022 ore 15>18. Capire il mondo attraverso i dati

Prendendo spunto dal lavoro di Hans Rosling, vengono presi in considerazione dei dati su alcune tematiche sociali interessanti e vengono svelate le tentazioni che entrano in gioco nella lettura del mondo attraverso i dati. Durante l’incontro vengono proposti diversi esempi ed esercizi di comunicazione e comprensione attraverso i dati, dalla ricerca scientifica ai social network.
Gli spunti forniti diventano poi la base per svolgere individualmente attività di approfondimento di ricerca e analisi di dati, fonti di informazione e materiali, su temi per ognuno diversi e di  interesse didattico.

Giovedì 24 novembre 2022 ore 15>18. Comunicare e visualizzare i dati

La lezione inizia con un breve riassunto delle teorie relative alla visualizzazione di dati a cui segue un laboratorio di visualizzazione su carta. Vengono poi presentati diversi strumenti digitali utili alla visualizzazione di dati. L’incontro dà l’opportunità di provare gli strumenti in modo guidato a partire da dataset forniti, oltre che iniziare ad immaginare come la visualizzazione possa essere inclusa in un progetto narrativo. Vengono inoltre passati in rassegna diversi pattern narrativi utilizzati nel data journalism. 

Giovedì 1 dicembre 2022 ore 15>18. Analisi dei dati e costruzione del proprio punto di vista

Partendo da fonti dati fornite, vengono affrontate le principali tecniche di analisi dei dati e del pensiero critico ad esse collegate. Attività guidate consentono di utilizzare sia strumenti analogici che digitali per estrarre nuove informazioni da dati grezzi. In conclusione si propone un workshop che favorisce l'integrazione in un unico progetto delle diverse tematiche affrontate nel corso.

Fino al 18 gennaio 2023 approfondimento e sperimentazione nel proprio contesto e rielaborazione didattica

Durante il corso vengono date indicazioni e materiali per replicare e adattare ai propri contesti attività sperimentali con i ragazzi che per rielaborare l’esperienza del corso in una prospettiva di progettazione didattica più ampia. I formatori supportano l’attività attraverso un tutoraggio continuo sulla piattaforma online del corso. Al termine è richiesto ai corsisti di documentare le loro attività.

Giovedì 19 gennaio 2023 ore 15>18. Quali scenari didattici: conclusione

L’appuntamento conclusivo sarà l’occasione per condividere in modo critico le elaborazioni svolte e per promuovere, attraverso workshop interattivi, l’ideazione didattica.

Nota

Il corso è presente anche su piattaforma S.O.F.I.A. del M.I. Codice dell'iniziativa è: 75847

Ambiente online: viene creata una classe virtuale dedicata al corso e vengono utilizzati diversi tool per condividere e commentare materiali e prodotti.

Mappatura delle competenze

  • Capacità di lettura critica e valutazione di grafici e storie basate sui dati.
  • Capacità di estrarre da un dataset le informazioni in funzione degli scopi comunicativi che ci si prefigge.
  • Capacità di base di generazione di grafici, mappe e visual.
  • Capacità di includere i dati nella costruzione di una narrazione per un target specifico.
  • Capacità di progettare e gestire esperienze didattiche per i propri studenti basate sull’analisi e l'interpretazione dei dati.

Tipologia delle verifiche finali

Fondazione Golinelli e G-LAB srl sono enti accreditati dal Ministero dell’istruzione per la formazione del personale scolastico.

La partecipazione a oltre il 75% delle attività online - appuntamenti sincroni, approfondimento, sperimentazione e la realizzazione delle attività nei tempi richiesti - dà diritto alla ricezione dell'attestato di partecipazione al corso e al conseguimento di 1 Unità formativa.

Se si partecipa solamente ad alcune attività senza raggiungere il 75% delle ore totali dell'intera iniziativa si riceve un attestato di frequenza.



Ambiti trasversali
  • didattica e metodologie
  • innovazione didattica e didattica digitale
area
A2 didattica digitale e ambienti di apprendimento
A chi è rivolto
Scuola secondaria di I grado
Scuola secondaria di II grado
Durata
25 ore
di cui 15 ore in modalità sincrona
unità formative
1
posti disponibili
30
Tipologia
Digitale
Formatori

Nicola Ghirardi, progettista di servizi innovativi basati su dati e sul machine learning, attualmente lavora in Leitha, società del gruppo Unipol. Collabora con Fondazione Golinelli per quanto riguarda attività di formazione docenti su dati e digital storytelling ed è stato docente a contratto all’Università di Parma per il corso “Open data e data science”.

Mariabeatrice Starace, maker e formatrice specializzata in nuove tecnologie applicate ai contesti educativi, dal 2017 collabora con l'Area Scuola di Fondazione Golinelli, sia come facilitatore e tutor di processo per i progetti di educazione all'imprenditorialità, sia come formatrice STEAM in attività per studenti e insegnanti. Lavora in diverse scuole secondarie di primo e secondo grado, promuovendo e allenando le competenze digitali e trasversali degli studenti tramite l'approccio hands-on e project based.

Contributo di partecipazione
100 €
Date e orari degli appuntamenti
10/11/2022     15:00 - 18:00     Online
17/11/2022     15:00 - 18:00     Online
24/11/2022     15:00 - 18:00     Online
01/12/2022     15:00 - 18:00     Online
19/01/2023     15:00 - 18:00     Online
Sede
Online