L'INSEGNANTE COME FACILITATORE E COACH

Scienze e tecnologie, Matematica e fisica, Umanistico, Altro

Il corso propone un percorso esperienziale per esplorare alcune metodologie di interazione che sono alla base di qualunque processo di facilitazione e coaching.
L’obiettivo è fornire una “cassetta degli attrezzi” per favorire interazioni di gruppo di studenti che facciano emergere l'intelligenza collettiva, quindi creare contesti adatti a sviluppare l’apprendimento esperienziale, motivando i ragazzi e valorizzandone i talenti.

Le sfide odierne, la necessità di affrontare l’innovazione e il cambiamento, portano a ricontestualizzare il ruolo degli insegnanti e della didattica allo scopo di sviluppare l’autonomia, la responsabilità, l'intraprendenza e la leadership degli studenti. Ed è fondamentale che i ragazzi imparino, pur nella comprensione e nella valorizzazione della propria individualità, a conversare per risolvere i problemi e sviluppare idee e soluzioni con un approccio partecipativo.

In collaborazione con ”Marco Ossani e Gianluca Gambatesa di Complexity Surfers”.

Obiettivi 

  • Esplorare alcune metodologie di interazione che sono alla base di qualunque processo di facilitazione e coaching.
  • Far comprendere, attraverso l'esperienza, come poter formulare domande, sfide e quesiti in modo da poter favorire l’intraprendenza e l’autonomia degli studenti.
  • Fornire strumenti per facilitare interazioni di gruppo che consentano una produzione attiva di conoscenza.
  • Contestualizzare strutture e processi di interazione adatti a sviluppare l’apprendimento esperienziale.

Programma 9 settembre - 16 ottobre 2020

Il corso è previsto in presenza a Opificio Golinelli rispettando tutte le normative vigenti. Sarà comunque mantenuta l’impostazione di lavoro per piccoli gruppi e la modalità interattiva. 

Organizzazione delle attività in presenza (Opificio Golinelli):

9 settembre, ore 9.30-13.00 e 14.00-17.30 (7 ore)

  • L’apprendimento esperienziale (imparare assieme sperimentando)
    Introduciamo i concetti di apprendimento esperienziale (Ciclo di Kolb) e il modello ORID - punti di convergenza tra il mestiere dell’insegnante e quello del facilitatore. Challenge di gruppo e debriefing.
  • Problem solving come “design” di soluzioni
    Introduciamo, attraverso il ricorso al framework double diamond, l’approccio del designer al problem solving. Attività di gruppo per sperimentare il framework a partire da una sfida reale.
  • Il ruolo del pensiero metaforico
    Introduciamo il concetto di metafora e - attraverso esempi che coinvolgeranno direttamente i partecipanti - ne sperimentiamo le applicazioni pratiche per l’esplorazione creativa e la gestione di situazioni problematiche.
  • Le Storie: per capire, per “generare”, per progredire
    Dare senso ai contesti attraverso le storie condivise. Generare insight e innovazione attraverso pratiche di sensemaking e narrazioni.

10 settembre, ore 9.30-13.00 e 14.00-17.30 (7 ore)

  • Dall’ ascolto attivo ed empatico alle belle domande
    Introduciamo il concetto di Modello Mentale e ne esploriamo in pratica la decostruzione e la condivisione. Comprendere e praticare i 4 livelli di ascolto di O. Scharmer. Imparare e fare “Belle Domande” per un ascolto rispettoso e generativo.
  • Le Conversazioni (one-to-one & di gruppo)
    Bilanciare Advocacy & Inquiry nella costruzione della Conversazione Focalizzata. L’Alfabeto delle Interazioni (Microstrutture). Elementi per progettare una Conversazione (invito e struttura/tempi di interazione/distribuzione partecipanti).
  • La relazione di fiducia
    Attività esperienziale di gruppo introduttiva al concetto di fiducia. Introduzione al ruolo del Coach e le principali skill da allenare  - la costruzione del Rapport.
  • Dal feed-back al feed-forward
    Coaching tra pari - come chiedere e dare supporto evitando il giudizio. La pratica del coaching circle. 

Dal 14 settembre al 16 ottobre 2020 (11 ore online facoltative)
Sperimentazione di approcci e strumenti  in classe (in presenza o a distanza) con possibilità di supporto e feedback da parte dei formatori attraverso la piattaforma online del corso. Per essere riconosciuta questa fase dovrà essere documentata dal un resoconto individuale di quanto svolto a scuola.

Nota

Le iscrizioni resteranno aperte fino al 9 settembre 2020. 
Le lezioni vengono svolte in presenza a Opificio Golinelli. 

Mappatura delle competenze

  • Saper incorporare gli strumenti della facilitazione e del coaching nelle proprie pratiche d’insegnamento
  • Saper favorire il lavoro di gruppo e il pensiero innovativo
  • Esercitare naturalmente l’ascolto attivo, evitando le trappole del giudizio e delle “soluzioni dell’esperto”

Tipologia delle verifiche finali

Per ricevere l’attestato di formazione è richiesta la partecipazione di almeno 75% delle ore totali dell’iniziativa, prevedendo una frequenza minima del 75% delle ore in presenza e consegna nei tempi previsti dei deliverable richiesti.



Ambiti trasversali
  • didattica e metodologie
  • didattica per competenze e competenze trasversali
  • gli apprendimenti
area
A5 metodologie per la didattica
A chi è rivolto
Scuola primaria
Scuola secondaria di I grado
Scuola secondaria di II grado
Durata
25 ore
di cui 14 ore in modalità sincrona
unità formative
1
posti disponibili
40
Tipologia
Metodologico
docenti

Marco Ossani e Gianluca Gambatesa, consulenti co-fondatori di Complexity Surfers. 
Si occupano di processi partecipativi per il design e la strategia; collaborano con l’Area Scuola di Fondazione Golinelli sui temi dell’educazione all’intraprendenza e dell’apprendimento esperienziale.

Costo
90 €
Date e orari degli appuntamenti
09/09/2020     09:30 - 13:00     14:00 - 17:30     in presenza
10/09/2020     09:30 - 13:00     14:00 - 17:30     in presenza
16/10/2020     17:00 - 17:30     termine corso
Sede
Bologna - Opificio Golinelli
Via Paolo Nanni Costa n° 14
40133 Bologna (BO)